venerdì 17 aprile 2015

recensione: le notti di Salem

 
 konnichiwa a tutti,
ci ho messo un pò per scrivere la recensione di questo libro e nonostante tutto non sono molto soddisfatta.
"Le notti Salem" è un racconto horror scritto dal famosissimo Stephen King nel 1975; è il primo libro di questo scrittore che compro in quanto non sono mai stata attratta particolarmente dal genere horror, in fondo c'è sempre una prima volta per tutto no?
cominciamo però con la trama del libro:
Ben Mears, uno scrittore di successo cresciuto nell'immaginaria cittadina di Jerusalem's Lot nel Maine torna nella città natale 25 anni dopo. Giunto in città, diventa amico dell'insegnante di liceo Matt Burke e intraprende una relazione sentimentale con Susan Norton, una giovane laureata. Ben inizia così a scrivere un libro su 'Casa Marsten', una magione abbandonata che gli causò molti incubi dopo una brutta avventura vissuta da bambino.
Mears scopre che casa Marsten è stata acquistata da Kurt Barlow e Richard Straker, una coppia di uomini d'affari arrivati da poco in città. Per l'appunto il loro arrivo coincide con delle morti improvvise e alquanto strane.
attraverso queste strane coincidenze capiscono che qualcosa sta cambiando a salem's lot; dei vampiri si stanno impossessando del paese.

adesso, come sempre, passo alle mie considerazioni:
parto subito col dirvi che l'ho trovato molto deludente!!! all'inizio mi aveva preso parecchio ma dopo metà circa l'avrei voluto bruciare o volare fuori dalla finestra.
sembra la brutta copia di Bram Strocker e l'ho trovata davvero di brutto gusto.. va bene prendere spunto ma così mi sembra davvero eccessivo..
i personaggi l'ho trovati piatti e privi di personalità, soprattutto il protagonista che dovrebbe essere la figura principale mi stava letteralmente sul c..o!!!
l'unica cosa che mi è piaciuta sono state le figure tra i vari capitoli e basta..
se avete qualche titolo di questo scrittore che vi è piaciuto fatemelo sapere perchè mi dispiacerebbe abbandonare le sue letture..



4 commenti:

  1. Ma che peccato! A me è piaciuto quasi tutto di quello di suo che ho letto anche se odio l'horror, ti passo i link:
    http://conigliodellamoda.blogspot.it/2014/07/il-miglio-verdethe-green-mile.html
    http://conigliodellamoda.blogspot.it/2013/10/la-bambina-che-amava-tom-gordonthe-girl.html
    http://conigliodellamoda.blogspot.it/2014/06/261163-stephen-king.html
    http://conigliodellamoda.blogspot.it/2014/06/cuori-in-atlantidehearts-in-atlantis.html
    Oltre a questi ho letto e apprezzato molto la saga della torre nera, ma non ti consiglio di partire da lì perché sono 7 libri che decollano verso il terzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazieeeee.. me li segno subito e speriamo che almeno questi siano meglio di quello che ho letto.. cuori in atlantide l'ho già sentito nominare e mi sembrava che avesse delle buone recensioni, quasi quasi comincerò con quello..
      grazie ancora..

      Elimina
  2. Peccato che sia stato deludente... volevo prenderlo anche io, ma ho appena cambiato idea...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono rimasta veramente male ma non demordo.. prima di dare giudizi troppo affrettati voglio leggerne altri..

      Elimina

lasciate un commento e sarò felice di rispondervi.. grazieeeee