mercoledì 22 aprile 2015

recensione libri: wool



ciao a tutte ragazze,
in questa splendida giornata di sole primaverile avevo proprio voglia di parlarvi di questa lettura che ho finito di leggere giusto giusto ieri..
Mi ha talmente presa che sono dovuta correre al computer di casa mia e scrivere una recensione al riguardo.

Trama:
cosa faresti se il mondo fuori fosse letale e l'aria che respiri potesse uccidere? Se vivessi in un luogo dove ogni nascita richiede una morte e le tue scelte possono salvare vite o distruggerle? Questo è il mondo di Wool.
In un futuro apocalittico, in un paesaggio devastato e tossico, una comunità sopravvive rinchiusa in gigantesco silo sotterraneo. Lì uomini e donne vivono prigionieri in una società piena di regole che dovrebbero servire a proteggerli. Il rispetto delle leggi è affidato allo sceriffo Holston, un uomo lucido e malinconico che vive nel ricordo della moglie scomparsa. 
Dopo anni di serivizio integerrimo, un giorno, a sorpresa, rompe inaspettatamente il più grande di tutti i tabù e chiede di uscire, di andare fuori, incontro alla morte.
La sua fatidica decisione scatena una serie di terribili eventi. A sostituirlo è nominato un candidato improbabile, un tecnico specializzato del reparto macchine: Juliette. Ora che il silo è affidato a lei, imparerà presto a sue spese quanto il suo mondo è malato.
Juliette è abituata ad aggiustare le cose e vuole vederci chiaro: come è nato il silo? E chi ha interesse a mantenervi l'ordine, tanto ad arrivare ad uccidere? Forse il silo è in procinto di affrontare ciò che la storia ha lasciato solo intendere e che i suoi abitanti non hanno mai avuto il coraggio di sussurrare. Rivolta.



Questo è il primo libro di una trilogia, anche se il finale di questo primo capitolo potrebbe essere già concluso così.
Proprio perchè adoro questo finale ho un pò paura di vedere l'evoluzione degli altri due.
Questo volume mi è stato prestato da mio fratello che già in diverse occasioni me ne aveva parlato benissimo e che quindi me lo straconsigliava; avendo tutti i libri, che ho comprato recentemente, inscatolati chissà dove a causa dei muratori, ho deciso di farmelo prestare e non potevo prendere decisione migliore!!
è un libro che conta 552 pagine (non sono proprio noccioline).
Insomma, dopo aver letto libri/manga uno più brutto dell'altro, questo mi ha risollevato un pò la voglia di leggere e di continuare su questa trilogia.
Lo scrittore è stato geniale, l'idea di persone che vivono all'interno di un silo perchè fuori ormai il mondo, che tutti conoscevano,  non esisteva più  per me è stato una genialata (scusate il ripetere delle parole ma non riesco a trovare un termine migliore di questo!).
I personaggi e i luoghi sono descritti in maniera impeccabile ma senza appesantire troppo lo scorrimento della storia.
qualcuno di voi l'ha mai letto? che cosa ne pensate?

1 commento:

  1. Bella idea! Somiglia a altre cose che ho letto (I giorni di Perky Pat come libro e Lilith come fumetto), ma non ho mai letto un libro intero sul tema.

    RispondiElimina

lasciate un commento e sarò felice di rispondervi.. grazieeeee