giovedì 24 settembre 2015

recensione la casa dei fantasmi


buonasera a tutti,
come state? scusate la mia assenza prolungata ma ho partecipato ad un corso che mi ha tenuta fuori casa per 4 giorni.. ve ne parlerò in un post a parte (se ci riesco!!).
intanto voglio parlarvi di questo libro che ho preso in biblioteca , edito da rizzoli e che ho adorato alla follia.. ma andiamo per gradi.
La casa dei fantasmi



trama
1867. Eliza Caine è stata ingaggiata come nuova governante dei bambini di Gaudlin Hall, nel Norfolk. Appena scesa dal treno rischia di cadere sotto i binari, ed è certa che qualcuna l’abbia spinta. Ad accoglierla nella loro dimora sono Isabella ed Eustace, due ragazzini piacevoli, educati, soli: nessun adulto fa la sua comparsa né al suo arrivo né nei giorni che seguono. Ben presto Eliza apprende di essere l’ultima di una serie di governanti finite molto, molto male. Ma nemmeno le sue indagini al villaggio riusciranno a districare i segreti e i misteri che si annidano a Gaudlin Hall e che rischiano di inghiottire anche lei.


quando ho visto l'ambientazione e il tempo non ci ho pensato due volte: l'ho preso!
adoro l'inghilterra cupa e malinconica di quel periodo e poi se ci si aggiunge che è di paura e parla di fantasmi bè come facevo a lasciarlo sullo scaffale?
questa storia è tanto bella quanto inquietante e avevo proprio il bisogno di questo genere che avevo molto accantonato quest'anno.
vi dico la verità: leggendolo di notte, nel pieno silenzio a me ha dato i brividi e fatto venire la pelle d'oca.
quando ero una ragazzina i miei film e libri preferiti erano quelli di paura e non mi spaventavo facilmente, da dopo il parto, invece, non li reggo molto bene e spesso evito.. preferisco i generi un pò più tranquilli ciò nonostante questo libro mi ha fatto rivenire un pò di voglia.
non voglio rivelarvi troppo, ma il finale è  un "non finale" e mi fa pensare che ci sia un seguito, o almeno spero!
lo stile dello scrittore non è uno dei più particolari, ma nemmeno banale in quanto riesce a tenere il lettore incollato al libro fino alla fine. 
anche la storia se vogliamo non è questa grande novità, ma nonostante tutto l'ho apprezzata sin dall'inizio.
l'unica pecca è che forse avrei preferito un pò più spiegazioni in certi punti, qualche approfondimento però tutto sommato forse è stato meglio che sia finito in questo modo. 


voto finale:  5 su 5


1 commento:

lasciate un commento e sarò felice di rispondervi.. grazieeeee