martedì 23 febbraio 2016

Recensione:la ragazza del treno


Bentornati!!!!
Questa settimana la voglio cominciare bene con una bella recensione.. Ne ho diverse ancora da scrivere quindi bisogna che mi impegni di più per rimanere al passo con le letture.
Come vi avevo già detto, questo libro mi era stato regalato per Natale da mio marito ed io ero veramente curiosa di leggerlo in quanto, stando alle classifiche che ho visto, risulta essere uno dei 10 libri più belli del 2015.
Quindi veniamo a noi!!!

Titolo: la ragazza del treno
autore: Paul Hawkins
edito da Piemme
prezzo di copertina: 18 euro


Trama:
La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?

Opinioni personali:
parto subito col dire che, come storia, mi è piaciuta tantissimo, ma definirla una tra le più belle, secondo me è esagerato.
è una storia che ti tiene col fiato sospeso dall'inizio alla fine, questo è vero. I personaggi principali sono molto diversi tra loro e ognuno con una sua personalità ben precisa.
Un ampio spazio è dedicato alla protagonista principale: Rachel, una donna molto infelice e frustata che pur di non dire alla sua coinquilina che ha perso il lavoro, tutte le mattine si alza per prendere il treno per andare a far finta di lavorare. Rachel ha divorziato dal marito a causa del fatto che non riuscivano ad avere bambini, ma soprattutto a causa dei suoi problemi con l'alcool.
Dal fatto suo, Tom, l'ex marito, non ci pensa su due volte a rifarsi una vita e una famiglia con una ragazza più giovane: Anna.
E infine, vi sono, Jess e Jason, una coppia a cui Rachel è affezionata. In realtà non si conoscono, ma  a Rachel piace spiarli dal finestrino del treno ed immaginare la loro vita felice e perfetta (quella che lei non è riuscita ad avere con Tom).
Un giorno però Rachel, dal treno vede Jess nel mentre viene uccisa e da lì non può far a meno di tenere la bocca chiusa. Inutile dire che da qui comincia il suo inferno.

La vita di queste 3 donne è collegato ad un filo conduttore che fino alla fine non si riesce a capire, ed è proprio per questo che non puoi far a meno di leggere pagina dopo pagina per scoprire il mistero.
Io ho trovato la ragazza del treno una storia molto carina e piacevole che mi ha tenuta incollata al libro fino alla fine.
Di solito faccio fatica ad appassionarmi subito alla storia, ma con questo non è stato così.

Voto finale:

 

1 commento:

  1. Non è il genere di cui ho voglia adesso, ma sembra carino

    RispondiElimina

lasciate un commento e sarò felice di rispondervi.. grazieeeee