giovedì 17 novembre 2016

recensione: Ossian e Grace



Ossian e Grace di [Gatti, Alessandro]














Titolo: Ossian e Grace
Autore: Alessandro Gatti
Casa editrice: Mondadori
prezzo: 17 euro
pagine: 180

Bentornati in questo mio piccolo spazio. Oggi voglio finalmente recensirvi questo libro che ho preso in biblioteca.
Era da un pò che mi incuriosiva e quando l'ho visto negli scaffali della biblioteca non ho esitato a prenderlo.
Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più però cominciamo con la trama e poi vi spiego meglio.

Trama:
Edimburgo, 1876. Sulle esili spalle di Ossian Gilmore grava un peso immenso: quello di essere l'unico sopravvissuto al terribile incendio che ha ucciso i suoi genitori e l'amata sorella Grace.
Nonostante il ragazzo abbia trovato dimora presso il burbero zio Edward, e tormentato da ripetuti incubi. Ogni notte, gli occhi d'ambra di un feroce mastino lo scrutano dagli oscuri vicoli della città… e una domanda affilata rende il risveglio piu amaro: si è trattato di un incidente o qualcuno ha ucciso volontariamente la famiglia Gilmore?
Quando Ossian trova nei resti carbonizzati della propria vecchia casa il frammento di uno specchio appartenuto alla sorella, le indagini prendono un corso inaspettato: attraverso lo specchio, infatti, Grace appare a Ossian e gli parla…

Considerazioni personali:
se mi seguite sapete che ero molto entusiasta di poter leggere questo libro in quanto l'ambientazione e l'epoca storica mi avevano convinto a leggerlo.
Adoro i libri dove ci sono questi particolari aspetti; è un'epoca che mi piace tantissimo e amo quando sono descritti in modo particolareggiato poichè mi piace potermi immaginare le scene. A chi non piace farsi i filmini mentali mentre sta leggendo?!
Ecco, purtroppo in questo libro mancano proprio tutti questi particolari descrittivi.
Mi aspettavo qualcosa di più in questo senso.
è vero che è un libro rivolto più che altro ad un pubblico più giovane però... che cavolo!!!
Penso che come storia, infatti sia perfetta per un target più giovane, ma per un target come il mio l'ho trovato un pochino deludente.
La stessa storia infatti è priva di colpi di scena e almeno io avevo già capito gran parte della storia dopo le prime 60 pagine.
La parte iniziale della storia dove viene raccontato dell'incendio che ha ucciso i genitori e Grace, la sorella di Ossian mi ha ricordato molto la storia di Una serie di sfortunati eventi dove succedono (non dico le stesse, ma quasi) identiche cose.
è stato come un déjà-vu.
Per di più ho trovato il finale un pò banale e gli eventi sono successi talmente tanto in fretta che arrivata all'ultima pagina ho detto: "ma come?! è già finito?".
Insomma, non boccio questo libro proprio perchè, come avevo detto, è una storia molto carina per un target più giovane.



6 commenti:

  1. Risposte
    1. ultimamente sono un pò ferma col blog e non so ancora bene se abbandonarlo o meno.. se lo dovessi riprendere cercherò di fare un riassunto di questo libro..

      Elimina
  2. perchè io non ho tempo di leggerlo ma dalla trama mi piace molto

    RispondiElimina
  3. grazie anche per me sarebbe una bella idea

    RispondiElimina
  4. si daii riassumilo tutto

    RispondiElimina

lasciate un commento e sarò felice di rispondervi.. grazieeeee